1

wime call1

VERBANIA - 27-10-2020 -- Bravi, interessanti,

originali ma… non adatti alla televisione. Ai giudizi lusinghieri sul piano artistico espresso dal loro giudice Manuel Agnelli e dal suo “consigliere” Gipi (al secolo Gian Alfonso Pacinotti) non è corrisposto quel “sì” che avrebbe proiettato la band verbanese alla finale della trasmissione. Domani sera su Sky inizia l’edizione 2020 di X Factor ma, al talent show musicale i Wime, non ci saranno. La band guidata da David Veronesi e composta da Elisa Lomazzi, Edoardo Sansonne, Roberta Brighi, Giulio Tosatti e Giacomo De Bona è stata eliminata giovedì scorso nella “last call”, la puntata in cui i cinque gruppi musicali che hanno superato le selezioni iniziali si sono trovati a battagliare per i tre posti disponibili ai live. Nel giudizio di Agnelli, capitano della squadra dei gruppi, la formazione verbanese è sicuramente interessante muiscalmente, ma non in possesso di quel carisma e di quella leadership richiesti da una trasmissione televisiva, peraltro concentrata in poche settimane.

Finisce così a un passo dalla fase finale l’avventura dei Wime a X Factor, ma la loro carriera musicale va avanti. Come quella di Roccuzzo. Giuseppe Roccuzzo è l’altro volto che ha portato sul palco del talent show di Sky il Lago Maggiore. Originario della Sicilia, vive e lavora come cameriere a Luino. Anch’egli aveva superato selezioni e boot camp nella categoria degli under uomini, ma il suo giudice Emma Marrone ha fatto scelte diverse.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.