1

treno m

TORINO - 03-07-2020 -- Riaprono le discoteche

e i mezzi pubblici non avranno più posti contingentati. È imminente la firma del governatore del Piemonte Alberto Cirio all’ultima ordinanza Covid-19 che allenta ulteriormente le misure restrittive sulle attività. La più importante riguarda il trasporto pubblico. Da venerdì 10 luglio su treni e autobus, ma anche sui taxi e nei mezzi a noleggio delle linee extraurbane i mezzi potranno viaggiare -sempre nel rispetto delle norme generali di prevenzione e limitatamente ai posti a sedere- a piena capienza.

Resta l’incognita su quali norme adottare se il bus o il treno varcano i confini regionali. “Abbiamo voluto dare ancora una settimana di tempo con l’auspicio che il governo, rimasto totalmente silente in questi giorni, intervenga finalmente per uniformare la situazione - sottolineano il presidente Cirio e l’assessore ai Trasporti Marco Gabusi -. Un treno che collega Liguria, Piemonte e Lombardia non può partire da una regione in un modo e arrivare a destinazione in un altro. Intervenendo oggi con una nostra ordinanza immediata rischieremmo solo di spostare il problema dal Piemonte alla Lombardia. Per cui diamo ancora una settimana di tempo a chi da Roma ha il compito di garantire omogeneità su servizi come quello dei trasporti extraregionali. Non si può avere il caos”.

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.