1

sole24ore marchionini
VERBANIA – 01.10.2015 – “Scusi, sindaco, 

se mi ascolta anziché leggere Il Sole 24 Ore…”. Più volte, durante il Consiglio comunale di ieri sera, il rappresentante del Movimento 5 stelle, Roberto Campana, s’è lamentato con il presidente Diego Brignoli della scarsa attenzione prestata ai suoi interventi dal primo cittadino Silvia Marchionini. Quando la parola è passata al “grillino” Campana, il sindaco ha preso il quotidiano economico (notoriamente non una lettura “di svago”), l’ha aperto sul banco di fronte a sé, e ha iniziato la lettura interrompendola più tardi, a intervento terminato. Lo stesso è accaduto – e anche la diretta interessata se n’è lamentata – a Stefania Minore, ex consigliere pentastellato ora rappresentante della Lega Nord. Segno, questo, di rapporti non solo inesistenti, ma addirittura ostili. Fin dall’insediamento dell’attuale Consiglio comunale ci sono state scintille tra il sindaco e i grillini, la cui opposizione, specialmente nei primi sei mesi di mandato, è stata martellante con ripetute accuse e illazioni su comportamenti scorretti o atti illegittimi. Questa indifferenza, che come gesto dimostrativo è ben più forte dell’opposizione verbale, è lo strascico di un rapporto inesistente.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.