1

tribunale esterno 16 1

VERBANIA – 14-02-2020 – Un prestito tra sorelle

non restituito, negato e… denunciato. È finita in tribunale, con più esposti e cause (civili e penali), la querelle familiare nata attorno all’aiuto dato da una sorella all’altra in un periodo di difficoltà. Era il 2006 e, di fronte alle richieste di avere denaro per risollevarsi da una difficile situazione personale e lavorativa, Monica Paparella si rivolse alla sorella Laura che, in tre distinti momenti, le diede 40.000 euro complessivi. Passarono gli anni e di quel debito, non restituito, le due non discussero più. Almeno fino al 2015 quando, alla vigilia della prescrizione legale del credito (che è di dieci anni), Laura scrisse una raccomandata alla sorella chiedendole la restituzione delle somme. La risposta fu una querela per truffa. Disconoscendo di aver ricevuto soldi, denunciò la sorella che -secondo lei- tentava di avere denaro che non le spettava. Nel contenzioso civile per regolare il debito emersero dei contratti tra le parti. Anche in questo caso, Monica negò fossero autentici e si rivolse nuovamente alla magistratura, dicendo che erano state falsificate.

La Procura di Verbania affidò a un perito grafologo l’analisi di quelle firme. Lo specialista le ricondusse alla mano della denunciante che, per questo -dopo la controquerela per calunnia della sorella- è finita a processo. Il procedimento ha avuto un lungo iter a causa del trasferimento del giudice e l’assegnazione a un nuovo magistrato ma ieri, dopo che la settimana scorsa erano stati posti a confronto i grafologi (a quello della Procura s’è contrapposto quello della difesa, che sosteneva l’opposto), s’è chiuso con la sentenza di primo grado.

Monica Paparella, difesa dall’avvocato Massimiliano Testore, è stata condannata a un anno e quattro mesi, la stessa pena chiesta dal pm Anna Maria Rossi. Il giudice Annalisa Palomba ha riconosciuto a Laura, rappresentata dall’avvocato Loredana Brizio, un risarcimento provvisionale di 10.000 euro e il pagamento delle spese legali.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.