1

tribunale esterno 16 1
VERBANIA - 12-02-2020 - Quando, zigzagando,
colpì le auto in sosta, era sotto l'effetto dell'alcol. Guida in stato di ebbrezza, ma meno grave rispetto alla contestazione iniziale, essendo stato rivisto il tasso alcolemico a 1,46 g/l (sotto a 1,5, soglia di massima punibilità penale), è il reato per il quale un'automobilista è stata condannata dal Tribunale di Verbania a 6 mesi, 4.800 euro di multa e la sospensione di un anno della licenza di guida.
L'incidente che provocò accadde alle 5,25 di mattina di un giorno del settembre 2018, a Domodossola. Al volante della sua Audi, mentre litigava con la passeggera, sbandò in una via del quartiere Cappuccina. Centrò un veicolo in sosta a sinistra, poi uno a destra che, a sua volta, tamponó altri due mezzi fermi. La conducente, ferita, fu portata in ospedale e lì sottoposta all'alcoltest, risultato positivo. Per la difesa la causa del sinistro non fu l'ebbrezza, ma il litigio e la "sbracciata" della passeggera, tesi non accolta dal giudice, che l'ha condannata come chiesto dal pm Maria Portalupi.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.