1

rivarolo vega

VERBANIA – 21.01.2020 – Tre punti e via.

Se l’obiettivo minimo nel match contro l’ultima in classifica, il giovanissimo team delle Cantine Rasore Ovada (3 punti sin qui) era per la Vega Occhiali Rosaltiora il successo pieno, allora si può dire che è stato centrato, anche senza eccessivi patemi d’animo escludendo il set d’apertura vinto 26-24. Ciò che però non è del tutto piaciuto all’allenatore Andrea Cova è stato l’atteggiamento delle sue “girls in blue”, che sabato sera di fronte al pubblico amico non hanno offerto una buona prestazione. Detto delle difficoltà a inizio gara, risolte con un muro di Velsanto sul 25-24, nel prosieguo del match il divario tecnico e di esperienza s’è visto, permettendo alla verbanesi di imporsi 25-21 e 25-14, chiudendo senza “incidenti di percorso”.

“Non è certamente stata una bella partita – commenta Cova –: bene per i tre punti che era quello che volevamo, ma il gioco non è per nulla stato soddisfacente, troppi errori e soprattutto gratuiti che non dobbiamo assolutamente fare. Chiudiamo le gare casalinghe dell’andata con una vittoria, siamo a 18 punti e direi che alla vigilia dell’ultima di andata siamo con una classifica che ci fa sentire in corsa per quello che è il nostro obiettivo di stagione che è il mantenere la massima categoria regionale”.

Vega Occhiali Rosaltiora-Cantine Rasore Ovada 3-0 (26-24, 25-21, 25-14)

Vega Occhiali Rosaltiora: Ghisleni, 2, De Giorgis, A. Cottini 15, Filippini 1, S. Cottini 7, Magliocco 8, Monzio Compagnoni 6, Frigatti ne, Velsanto 6, Alessi 8, Incerto ne, Folghera (L), Paracchini (L2). All: Andrea Cova.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.