1

dogana gdf

COMO – 02.12.2019 – Da Torino al Ticino,

andata e ritorno… con contrabbando di valuta. La Guardia di finanza del gruppo di Ponte Chiasso ha fermato in questi giorni un professionista piemontese che, di rientro in auto dal Luganese, è stato scoperto al valico autostradale di Como Brogeda con un titolo al portatore del valore di 600.000 franchi svizzeri. Il documento si trovava nel bagaglio personale dell’uomo, che è stato perquisito anche perché, dopo aver detto di non avere valuta da dichiarare, è parso ai finanzieri molto nervoso.

La legge italiana prevede che possano entrare liberamente in Italia capitali, in denaro o titoli, sino a 9.999,99 euro (600.000 franchi sono 550.000 euro circa). Oltre questa soglia bisogna dichiararli e pagare le relative imposte doganali. Le Fiamme Gialle hanno sequestrato il titolo e indagano sulla sua provenienza.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.