1

tribunale esterno 16 3

VERBANIA – 10.10.2019 – Undici patteggiamenti,

una condanna con il rito abbreviato, quattro derubricazioni con contestuale messa alla prova, alcune posizioni stralciate e trasmesse per competenza territoriale a Novara e quattro rinvii a giudizio. È arrivata di fronte al giudice per l'udienza preliminare l'operazione di polizia giudiziaria “Pepe amaro”, che lo scorso 26 febbraio portò all'esecuzione, da parte della polizia, di 26 misure cautelari (alcune ancora in vigore) per lo spaccio di stupefacenti nel centro di Pallanza. Ieri il gup Elena Ceriotti ha vagliato le posizioni delle persone coinvolte, ratificando undici patteggiamenti. Per episodi di minore e maggiore entità il pm Gianluca Periani ha concordato con i difensori pene complessive pari a circa 10 anni e mezzo, comprese tra i 3 mesi e i 2 anni. I quattro imputati che si sono visti riconoscere una fattispecie penale più lieve rispetto a quella inizialmente ipotizzata hanno potuto optare per la messa alla prova e i lavori socialmente utili che -uniti a un risarcimento- estingueranno il reato. Uno ha scelto il rito abbreviato finendo condannato a sei mesi mentre altri quattro sono stati rinviati a giudizio. Si difenderanno al dibattimento, nel processo già fissato per il 15 gennaio prossimo.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.