1

villa olimpia ristorante
VERBANIA – 30.08.2015 – È durata un anno la nuova gestione

della mensa di Villa Olimpia. A dodici mesi dalla sottoscrizione del contratto, la Jd service di Bergamo, l’azienda che s’era aggiudicata l’anno scorso la gara d’appalto, ha rescisso consensualmente con il Comune il contratto che la legava per altri due anni al ristorante sociale di via Mazzini. La società ha giustificato la rinuncia con il calo di affari e, in particolare, con la mancanza del servizio di mensa scolastica per gli alunni delle scuole medie Cadorna di Pallanza.

La rescissione del contratto riporta in primo piano il futuro dell’ex Gattabuia che tanto fece discutere nel 2014. È infatti intenzione dell’Amministrazione Marchionini confermare la valenza sociale del progetto anche se dovrà passare, come accaduto l’anno scorso, attraverso bando pubblico.

Gattabuia nacque sotto la giunta Zanotti come servizio innovativo di collaborazione tra il Comune, proprietario della struttura che concedeva a un prezzo molto basso, politico; e la cooperativa Divieto di sosta, che reinseriva nell’attività ex detenuti e soggetti svantaggiati. Dopo una proroga della concessione diretta la giunta Zacchera decise di metterlo a gara aumentando l’affitto a costi di mercato e sollevando le proteste della cooperativa e delle forze politiche di centrosinistra, Partito democratico in testa. Il compito di mandarlo a gara fu ereditato dal Commissario Michele Mazza, sotto la cui amministrazione si compì una prima gara, andata deserta, e la seconda che decretò l’assegnazione alla Jd.

La fine del contratto ora è stata fissata dalle parti per il 30 settembre. Nei prossimi giorni verrà elaborato il nuovo bando che potrebbe anche rivedere le cifre dell’affitto, più favorevoli al gestore cui resterà l’obbligo, già ereditato da Jd, di svolgere un progetto di valenza sociale.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.