1

teatro maggiore

VERBANIA – 09.10.2019 – Sarà il foyer del teatro Maggiore

di Verbania la sede della prima udienza preliminare del processo agli ex Veneto Banca. Venerdì 13 dicembre è la data in cui i 41 imputati e le 43 parti civili (con i rispettivi avvocati) del procedimento per truffa aggravata compariranno di fronte al giudice Beatrice Alesci, chiamata a valutare le richieste di rinvio a giudizio del pm Sveva De Liguoro, che contesta ai vertici della banca -ma anche, e quella di Verbania è la prima Procura in Italia a farlo, ai direttori di filiale e ai venditori- di aver creato un vero e proprio sistema mirato a piazzare ai clienti-risparmiatori azioni e obbligazioni di Veneto Banca che, quando la “criticità” dei conti s'è mostrata di fronte alle autorità di vigilanza, sono stati prima svalutati, poi azzerati, “bruciando” tutti i risparmi e portando al crac dell'istituto.

Il procedimento sarebbe dovuto partire lo scorso maggio nella scuola di polizia penitenziaria ma, alla vigilia della prima udienza, la sede è stata disdetta, lasciando spazio a un periodo di qualche mese di incertezza. Nei giorni scorsi le parti hanno ricevuto la notifica con la fissazione dell'udienza.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.