1

tribunale esterno 16 1

VERBANIA – 16.04.2019 – Più di un quarto di secolo di pena per 10 imputati.

S’è chiuso oggi in primo grado con 7 condanne, 3 patteggiamenti, un'assoluzione/prescrizione e un proscioglimento il processo per contrabbando, falso ed evasione fiscale che ha coinvolto un gruppo di persone –ad alcune era contestata l’associazione a delinquere– accusate d’aver sistematicamente (anche in provincia di Napoli e Vicenza, dove sono stati istruiti processi paralleli) fatto figurare vendite fittizie di alcolici e superalcolici all’estero con lo scopo di incassare le accise.

L’inchiesta era nata tra il 2010 e il 2011 dalle anomalie emerse nella gestione della Spirit & Wine, società con sede a Omegna operante nella compravendita di alcolici come deposito fiscale. Un’attività dietro cui, questa l’ipotesi dell’accusa, si celavano finte vendite all’estero (in Gran Bretagna e Romania soprattutto) che servivano per evadere milioni di euro di accise.

Le richieste della Procura, avanzate dai sostituti procuratori Fabrizio Argentieri e Sveva De Liguoro, sono state solo in parte accolte oggi dal collegio presieduto da Donatella Banci Buonamici (Rosa Maria Fornelli ed Elisabetta Ferrario giudici a latere). La condanna più severa è per le due persone ritenute le menti del sodalizio. Mario Fernando Luccarelli, originario di Taranto ma residente a Invorio, e l’ex avvocato verbanese (radiato anni fa dall’Ordine per altri fatti) Arturo Fiore, difesi rispettivamente dagli avvocati Mauro Anetrini di Torino e Fabrizio Cardinali di Novara con Luigi Fadigati di Treviso, sono stati condannati entrambi a sei anni con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Tre anni per Gabriel Anghel, difeso dagli avvocati Annamaria Lovelli e Fabrizio D’Amico di Roma; due anni e quattro mesi e 800 euro di multa per l’ossolano Bruno Vadalà (avvocato Marco Viggiani) e Alessandro Bugini (avvocato Maria Grazia Daverio); un anno, otto mesi e 600 euro di multa per Dino Todescato (avvocato Marco Antonio Dal Ben di Vicenza) e Lorenzo Tibaldi (avvocato Mario Di Primio). Non doversi procedere per estinzione del reato per Maria Luisa Stevanato, deceduta prima della fine del procedimento. Hanno invece patteggiato Iuliana Giumba (un anno, quattro mesi e dieci giorni con l’avvocato Fadalti), Ion Giumba (un anno, avvocato Fabrizio Cardinali) e Sergio Franco Carlevero (quattro mesi, avvocati Fadalti e Luisa Pesce di Asti), tutti ammessi al beneficio della sospensione condizionale della pena. Per i capi d’imputazione che gli venivano contestati è stato in parte assolto e in parte ha beneficiato della prescrizione Marco Folli, legale rappresentante della Spirit & Wine, assistito dall'avvocato Gabriele Pipicelli. Il Tribunale ha confermato i sequestri delle somme già bloccate in fase di indagine. Le motivazioni della sentenza saranno depositate in 90 giorni.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.