1

simonetta2

VERBANIA - 06.12.2018 - E' stato pubblicato nei giorni scorsi,

scadrà il 4 gennaio 2019, il bando di gara per l'affidamento dei lavori di Villa Simonetta. Una base d'asta di oltre 2milioni per mettere in sicurezza -ma non recuperare completamente, perché un piano rimarrà a rustico- la storica dimora di Intra. Il progetto presentato a ottobre dall'Amministrazione, è finanziato nell'ambito del Fesr (Fondo europeo sviluppo regionale) assieme ad altri interventi, come il recupero dei giardini di Villa San Remigio.
In degrado da oltre 20 anni, devastata dal tempo e dai crolli interni (l'ultimo dei quali impedisce l'accesso al primo piano), la Villa richiede innanzitutto interventi che ne assicurino la stabilità: puntellamenti, ponteggi, il rifacimento del tetto. Un'opera di grande complessità, dove alla riqualificazione strutturale e architettonica si aggiunge il restauro delle decorazioni interne e la salvaguardia di tutti quegli elementi di pregio che ne definiscono l'identità e che ne fanno un bene tutelato dalla soprintendenza. C'è inoltre l'intenzione di riattivare due alloggi popolari chiusi da 5 anni per motivi di sicurezza e di sistemare la Casa del Lago, che pure risente della situazione di degrado. Nel progetto esecutivo si parla di un cantiere di 550 giorni tra 2019 e 2020, è evidente che con le somme disponibili si potranno coprire le urgenze, il resto dovrà essere lasciato ad un secondo lotto, quando si conoscerà anche la destinazione d'uso dell'edifico che ospitò Giuseppe Garibaldi. Ma questo è un capitolo ancora tutto da scrivere. (a.d)

 

 

DSCF2887.JPGDSCF2889.JPGDSCF2895.JPGSH_120.jpgDSCF2898.JPGP4_.pngSH_119.jpgP3.pngSH_118.jpgP1.pngDSCF2922.JPGDSC_6065.JPGDSCF2975.JPGDSC_6043.JPGDSC_6058.JPGP2_.pngDSCF2917.JPGsimonetta2.jpgDSC_6044.JPGDSCF2901.JPGDSCF2957.JPG

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.