1

polizia

VERBANIA – 10.08.2018 – Una scenata di gelosia al bar,

con uno schiaffo al volto della compagna, insulti e lancio di bottiglie agli altri avventori. È stata movimentata la notte di un trentunenne cittadino marocchino irregolare sul territorio italiano che, alle prime ore di ieri, è stato protagonista di un acceso diverbio in un bar di via De Bonis, a Intra. Al “Morrison” il giovane è arrivato poco prima delle due insieme alla fidanzata, barista che aveva da poco smontato dal proprio turno di lavoro. Una volta nel locale ha avuto da dire con lei perché geloso degli atteggiamenti che avrebbe avuto verso alcuni avventori maschi del locale. Per questo motivo, quando lei è andata in bagno, lui l’ha seguita e, al culmine di una scenata, le ha rifilato uno schiaffo. Poco dopo c’è stata un’accesa discussione con gli altri clienti, avvenuta sia dentro, sia all’esterno del locale. Alle parole grosse è seguito il lancio di alcune bottiglie vuote, che però non hanno colpito nessuno. Un residente del palazzo, udite le urla – più volte sono stati segnalati, nel quartiere, schiamazzi provenienti dalla strada – ha avvisato le forze dell’ordine. In via De Bonis sono intervenute due pattuglie della Squadra Volanti della questura di Verbania. il giovane marocchino non era più sul posto e gli agenti hanno raccolto le testimonianze, ricostruendo l’accaduto. Le indagini sono proseguite stamani e hanno portato la polizia a denunciare il 31enne per il reato di getto pericoloso di cose e per la violazione delle norme sull’immigrazione.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.