1

pol volante notte

VERBANIA – 08.08.2018 – Quando è arrivata la polizia,

l’auto incidentata era già sul carroattrezzi e la conducente insisteva nel congedare i sanitari del 118 che le stavano prestando i primi soccorsi. Il motivo della fretta e del rifiuto di farsi curare stava, probabilmente, nel timore delle conseguenze dell’incidente da poco provocato. È così che all’alba di stamane –alle 4,05– una 42enne di nazionalità portoghese residente in provincia è stata trovata da una pattuglia della Squadra Volanti della questura chiamata a Trobaso, sul luogo di un sinistro cosiddetto autonomo, provocato dalla stessa guidatrice senza coinvolgere altri mezzi o persone. La donna aveva alito vinoso e mostrava segni di una possibile ebbrezza, poi rilevata dal test dell’etilometro, che ha fatto segnare un valore superiore alla soglia di 1,5 grammi per litro, quella più alta, che comporta sanzioni più gravi, anche penali. Alla denuncia per guida in stato di ebbrezza s’aggiungono le sanzioni amministrative aumentate per due aggravanti: l’aver causato un incidente stradale e averlo fatto di notte, tra le 22 e le 7.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.